Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Conclusa la contrattazione integrativa 2019/2020

Contenuto in: 

Conclusa la contrattazione integrativa 2019/2020

          Le relazioni sindacali sono una conseguenza naturale della contrattualizzazione del rapporto di lavoro avviata con la legge delega del 23 ottobre 1992, n. 421. Il principale decreto legislativo attuativo è stato il D.Lgs. 29/1993, poi abrogato e sostituito dal D.Lgs. 165/2001, che si è posto come una sorta di Testo Unico del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche.

          L’attività negoziale, quindi, una best practice - non solo, ma anche - per le istituzioni scolastiche.

          Quest’anno, all’ITIS “Carlo Zuccante”, gli incontri sono iniziati il 12 settembre, proseguiti il 26 settembre, l’8 e il 24 ottobre, il 12 novembre, il 10 e il 20 dicembre.

          Siccome il precedente Contratto Integrativo 2018-2019, con relazione illustrativa del Dirigente scolastico dell’8 aprile 2019, è stato sottoscritto il 17 maggio 2019, con ricevuta di acquisizione dell’ARAN il 22 maggio 2019 e certificazione di compatibilità dei revisori in data 8 giugno 2019, piuttosto che procedere, a distanza di pochi mesi, ad un integrale rifacimento, si è pensato di elaborare una Nota aggiuntiva, secondo una prassi - si parva licet - che si va consolidando nell’iniziativa istituzionale, per esempio nell’azione dell’Esecutivo nazionale, in riferimento al Documento di Economia e Finanza (DEF), con la Nota aggiuntiva al Documento di Economia e Finanza (NADEF), in vista della Legge di Stabilità.

            Ovviamente, tanto più la contrattazione si conclude precocemente, tanto meglio è, dal punto di vista della visione prospettica, perché, a quanti sono stati coinvolti, nei diversi ruoli, sia inviata una comunicazione scritta con la quale conferire, in modo chiaro e trasparente, i relativi compiti o incarichi, ben fondati sulla normativa specifica, legislativa e contrattuale.

          L’obiettivo di fondo: garantire una condizione di valorizzazione del lavoro pubblico per il miglior funzionamento del sistema scolastico al fine di promuovere il diritto all’apprendimento e il successo formativo degli studenti.

          Si è proceduto dapprima attraverso i nuovi istituti della partecipazione - l’informazione e il confronto - quindi entrando negli approfondimenti della contrattualizzazione d’Istituto.

          Fatta salva la quota per il DSGA, le risorse disponibili, incrementate dai residui, sono state suddivise in una quota del 70% per il personale docente e di una quota del 30% per il personale ATA.

          La contrattazione si è concentrata sul Fondo di Istituto (FIS), rientrante, secondo la dizione dell’ultimo CCNL, dall’a.s. 2018/2019, nel Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa (MOF); una parte rilevante dedicata al tema della sicurezza, della salute e del benessere organizzativo.

          Ringrazio gli interlocutori sindacali, RSU, RSA e OO.SS. provinciali, per il confronto, accurato e di merito, nel pieno rispetto dei ruoli.

          Un lavoro impostato con spirito costruttivo che mette ora l’ITIS “Carlo Zuccante” nelle condizioni di dispiegare, dall'inizio del nuovo anno, tutta la positiva carica incentivante contenuta nelle scelte che sono state condivise.

 

                                                                                           M.M.

Sito realizzato nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolasticii - USR Lombardia
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal

Per informazioni o segnalazioni contatta Webmaster